IT/ EN/ FR/ DE

La Giuria del Concorso Internazionale di Architettura
proclama i vincitori

LA GIURIA

La decima edizione del concorso internazionale di architettura Grand Prix, promosso e organizzato da Casalgrande Padana, ha visto la partecipazione di oltre 150 progettisti, provenienti da tutto il mondo, con proposte di elevato livello qualitativo, a testimonianza della crescente diffusione e valorizzazione del materiale ceramico nell’ambito delle costruzioni.

Il panorama architettonico che emerge chiaramente anche in questa edizione del concorso sottolinea efficacemente non solo le proprietà intrinseche del grès porcellanato, ma soprattutto la sua capacità di evolversi continuamente per soddisfare esigenze differenziate nei campi d’intervento, nelle tecniche esecutive e nelle modalità interpretative da parte dei progettisti. Grand Prix, da oltre venticinque anni, accompagna questo processo di evoluzione del prodotto e delle sue applicazioni in ambito architettonico, confermando la propria vocazione internazionale. I lavori presentati sono stati visionati e valutati da una giuria internazionale, presieduta da Franco Manfredini, Presidente di Casalgrande Padana è composta da:

Alfonso Acocella
Architetto, Firenze (I) Docente alla Facoltà di Architettura, Università di Ferrara
Giuseppe Cappochin
Architetto, Padova (I)
Designato dal Consiglio Nazionale degli Architetti - Roma
Riccardo Blumer
Architetto, Varese (I)
Docente all’USI - Accademia di Architettura di Mendrisio (CH) e allo IUAV-RSM di S. Marino (RSM)
Christophe Le Gac
Architetto, Giornalista, Parigi (F)
Domenico Podestà
Architetto, Genova (I)
Designato dal Consiglio Nazionale degli Architetti PPC, Roma
Sebastian Redecke
Architetto, Berlino (D)
Direttore Rivista "Bauwelt"
Matteo Vercelloni
Architetto, Milano (I)
Giornalista, Critico d'Architettura
La giuria, riunitasi il giorno 11 marzo 2016, dopo un’attenta analisi delle opere, ha individuato quelle più meritevoli a cui assegnare i tre premi previsti per ogni categoria.